Il rilievo digitale del castello di Gisors

Immagine di una scansione eseguita dai piedi della motta
Esecuzione di una scansione di dettaglio lungo la cinta muraria
Esecuzione di una scansione verso la cinta muraria esterna (lato nord)
Esecuzione di una scansione dai piedi della motta
Esecuzione di una scansione all'interno della ghiacciaia
Piccoli problemi con le mosche ...risolti addobbando lo scanner...
Immagine di una scansione eseguita dai piedi della motta
Immagine di una scansione eseguita dai piedi della motta
Immagine di una scansione eseguita dall'ingresso dai piedi del torrione
Immagine di una scansione eseguita dall'ingresso del torrione verso la sua copertura
Immagine di una scansione eseguita dall'ingresso del torrione verso la sua copertura
Immagine di una scansione eseguita dall'ingresso del torrione verso la sua copertura

La campagna di rilevamento con scanner laser ha permesso di eseguire la misurazione completa del complesso fortificato nell'arco di poche giornate.

L'impiego di una strumentazione efficente e consolidata come il Leica HDS 2500 ha permesso un rapido svolgimento di tutte le operazioni.

La struttura del rilievo è stata suddivisa in punti di stazione lontani, posti ai piedi della motta; in punti di stazione radenti ai piedi della cinta muraria; in punti di stazione interni alla cinta muraria ed in ultimo ad una serie di prese eseguite all'interno del torrione.

La campagna complessiva consta di trenta postazioni di scansione, cento scansioni eseguite, sessanta milioni di punti battuti.

Le restituzioni e le messe a registro delle scansioni componenti il rilievo sono state eseguite utilizzando il software Leica Cyclone.


Riprese fotografiche eseguite durante la campagna di rilevamento del settembre 2004